Milano, 4 nov. (LaPresse) – "Per il momento il livello di crediti deteriorati nel settore bancario europeo è basso grazie a uno sforzo collettivo per ridurre i rischi. Tuttavia l'impatto della pandemia è enorme sull'economia e pare inevitabile che peggiorando la situazione le banche vedranno aumentare il loro livello di crediti in sofferenza". E' quanto ha detto il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis in conferenza stampa al termine dell'Ecofin, anticipando che "stiamo preparando un piano di azione che presenteremo il mese prossimo".

"I bilanci delle banche – ha continuato Dombrovskis – potrebbero rimanere bloccati per molto tempo. Questo potrebbe ridurre la loro capacità di prestare denaro all'economia reale e quindi bloccarne lo sviluppo. Per questo dobbiamo agire il più rapidamente e il più decisamente possibile. Il prossimo mese la Commissione europea pubblicherà una Comunicazione per definire le azioni che potrebbero essere messe in campo per rispondere alla situazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata