Milano, 21 ott. (LaPresse) – Le prospettive economiche per il 2020, per quanto riguarda l'Europa, "rimangono fosche e la ripresa sarà prolungata e irregolare". E' quanto scrive il Fondo Monetario Internazionale nell'outlook regionale sul Vecchio continente. Il Fmi stima che "che l'economia europea si contrarrà del 7% nel 2020 e rimbalzerà del 4,7% nel 2021. L'inflazione complessiva dovrebbe ridursi al 2% nel 2020, 1 punto percentuale al di sotto del livello del 2019, prima di raggiungere il 2,4% nel 2021".

Si tratta, secondo il Fondo "del più grande crollo dalla seconda Guerra Mondiale". La ripresa "dipenderà in modo cruciale dal corso della pandemia, dal comportamento delle persone e dal grado di sostegno della politica economica", sottolinea il Fmi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata