Il prezzo del matrimonio di comodo variava tra i 5mila e i 6mila euro

In carabinieri di Caserta, con il supporto dei colleghi delle province di Napoli, Bergamo e Milano, hanno arrestato 18 persone gravemente indiziate, a vario titolo, per associazione per delinquere finalizzata a favorire l’illecito ingresso e l’indebita permanenza nel territorio italiano di stranieri irregolari. L’indagine, avviata nel luglio 2019, ha consentito di individuare un’organizzazione che tramite ‘matrimoni di comodo‘, il cui costo variava dai 5.000 ai 6.500 euro in contanti, permetteva a cittadini extracomunitari di richiedere poi il rilascio del permesso di soggiorno. Nel corso dell’attività d’indagine sono stati riscontrati più di quaranta matrimoni fittizi ed è stato accertato un volume di affari di quasi 200mila euro.

Le 18 misure cautelari eseguite dai carabinieri della compagnia di Caserta per i matrimoni falsi in cambio di permessi di soggiorno prevedono 5 soggetti in carcere, 11 agli arresti domiciliari e 2 obblighi di dimora. Gli arrestati sono 5 di nazionalità marocchina e 13 italiana, di cui 12 donne.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata