Un pensionato 83enne di Rivarolo Canavese ha sparato alla moglie, al figlio disabile e alla coppia di padroni di casa. All'arrivo dei militari si è poi sparato in volto

(LaPresse) Strage a Rivarolo Canavese, nel torinese, dove nella notte un pensionato 83enne ha ucciso la moglie, il figlio disabile e la coppia di anziani proprietari dell’abitazione in cui la famiglia viveva. All’arrivo dei carabinieri, intorno alle tre di notte, l’uomo ha tentato il suicidio sparandosi in volto, ora è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino. Ancora ignote le cause del folle gesto, l’arma usata per la strage era invece regolarmente detenuta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata