Per la XXVI Giornata una manifestazione nel rispetto delle norme anti Covid

(LaPresse) Il 21 marzo è la XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Durante il weekend diverse manifestazioni sono state organizzate in varie città italiane: a Torino la lettura di tutti i nomi delle vittime innocenti in piazza Bodoni, tra gli applausi dei presenti, pochi per via del Covid-19. Tra coloro che hanno letto gli oltre mille nomi, anche Gian Carlo Caselli, ex magistrato. Il titolo dell’edizione di quest’anno della Giornata, organizzata da Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie, è ‘A ricordare e rivedere le stelle’. A Torino invitata anche la sindaca Chiara Appendino, che ha mandato in sua vece l’assessore Giusta. Presenti il prefetto Claudio Palomba, il governatore Alberto Cirio e i rappresentanti delle forze armate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata