L'uomo avrebbe evaso il fisco per circa tre milioni di euro

Tre milioni di euro non versati al fisco e una residenza fittizia all’estero. Per questo un manager torinese è stato denunciato dalla guardia di finanza di Torino. I finanzieri hanno scoperto che il 60enne, di origini piemontesi, ha dichiarato per anni di risiedere nel Regno Unito ma in realtà vive abitualmente in alta Val di Susa. Gli investigatori hanno anche sequestrato, su provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Torino, auto, conti correnti, terreni e immobili nella disponibilità del contribuente per un valore di tre milioni di euro. Il patrimonio accumulato, frutto anche dell’evasione fiscale, era stato “protetto” dal manager attraverso la costituzione di società e ‘trust’ ubicati in Paesi con una normativa tributaria privilegiata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata