Sono arrivati sull'isola per una vacanza studio

Sono oltre 100 gli italiani rimasti bloccati in quarantena a Malta: la metà è risultata positiva al Covid-19. L’ambasciata italiana a La Valletta è in contatto con i ragazzi, arrivati sull’isola per una vacanza studio e ha riferito ieri che, in raccordo con le competenti autorità maltesi, “sta seguendo i casi nei quali sono coinvolti cittadini italiani”. Il Personale della Sede, compatibilmente con le restrizioni di carattere sanitario, “si sta recando presso le strutture dove sono ospitati i gruppi più numerosi di connazionali, per assicurare che il trattamento risponda agli standard concordati in occasione dell’acquisto del pacchetto”, ha fatto sapere l’Ambasciata. Secondo il ministero della Salute maltese sono 9 i focolai presso altrettante scuole di lingua inglese. In ragione della attuale tendenza, ieri è stata diramata l’informazione in base alla quale dal 14 luglio prossimo con ogni probabilità saranno sospesi i corsi di lingua inglese nell’Arcipelago. Malta ha inoltre chiuso i confini ai non vaccinati dal 14 luglio. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata