Venti sanificatori anti Covid per le scuole del territorio del meratese (Lecco). E’ l’iniziativa della famiglia Crippa, proprietaria di Technoprobe, che ha deciso di dare una risposta all’emergenza sanitaria in atto con un gesto concreto teso a garantire maggiore sicurezza a studenti ed insegnanti. Technoprobe, oltre ad avere inserito i sanificatori negli uffici e all’interno dei propri stabilimenti produttivi, ha deciso di donare i venti dispositivi prodotti da My Air Pure anche ad alcune scuole del meratese. “Un gesto – commenta il direttore commerciale di My Air Pure Vincenzo Pollastri – di grande responsabilità verso il nostro territorio”.“Indipendentemente dalla pandemia in corso – prosegue il manager – ci sarà sempre più attenzione alla qualità dell’aria negli ambienti chiusi, dove viviamo o lavoriamo e Technoprobe è stata tra i primi ad attivarsi nella ricerca di efficaci strumenti di purificazione e sanificazione dell’aria, dimostrando sensibilità, attenzione e rispetto verso i propri dipendenti”.“Durante il lock down di marzo – spiega Marco Stocola, CEO di My Air Pure – Technoprobe e alcuni altri clienti che avevano necessità di mettere in sicurezza le proprie aziende, negozi e uffici ci hanno chiesto di studiare la possibilità di utilizzare la tecnologia led UV C, per abbattere virus e batteri attraverso un dispositivo che prevedesse la possibilità di essere utilizzato in presenza di persone. Grazie a un’ultra ventennale esperienza nel mondo dell’arredo di design e in particolare nel settore dei led ad alta tecnologia di ultima generazione abbiamo così cominciato a lavorare sull’idea di produrre un sanificatore d’aria per un uso in totale sicurezza in casa o in ufficio, ideale per abbattere i virus presenti nell’aria che respiriamo ma che fosse esteticamente piacevole. E dopo il primo prototipo, nel giro di qualche mese, abbiamo depositato le domande di brevetto, ottenuto le certificazioni di prodotto necessarie, definito il piano industriale e cominciato a produrre i sanificatori, soddisfacendo le crescenti richieste di mercato, in Italia e all’Estero”.My Air Pure ha realizzato il dispositivo per la sanificazione e purificazione dell’aria, sia recependo i test di laboratorio condotti dal Gruppo Lifeanalytics in collaborazione con l’Università di Ferrara che ha certificato l’attività virucida dei led UV C da noi utilizzati sul Coronavirus umano in misura superiore al 99,99%, sia prestigiosi lavori di ricerca pubblicati sugli effetti degli UV-C sui Coronavirus2 (SARS-CoV-2).

“L’elemento di novità – illustra Marco Varisco, socio di My Air Pure – è l’azione combinata, su virus, batteri, spore, muffe e allergeni presenti nell’aria. Esistono infatti sul mercato prodotti per il cattivo odore, per diminuire la presenza di batteri, funghi e altro. Prodotti che agiscono su un solo fronte e su un solo obiettivo. My Air Pure agisce contemporaneamente anche su virus e 3 batteri con una serie di filtri anti polvere, filtri fotocatalitici, led UV-A e led UVC per un’azione globale e benefica sulla qualità dell’aria. Ognuno dei componenti tecnologici presenti in My Air Pure ha una sua funzione specifica, ma tutti insieme garantiscono un’azione efficace e ad ampio spettro”.La società brianzola sta inoltre mettendo a punto due nuovi prodotti che entreranno in commercio nei prossimi mesi: una versione maxi, in grado di coprire ambienti fino a 270 metri cubi, destinato in particolare a grandi uffici, bar e ristoranti e una versione mini, progettata per l’auto, sufficiente a sanificare in poco tempo l’abitacolo di un’autovettura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata