La precisazione dell'Agenzia italiana del farmaco: "Obiettivo usare tutto il prodotto disponibile"

Da ogni fiala di vaccino Pfizer-Biontech è possibile ricavare sei dosi, una in più rispetto alle 5 dichiarate. Lo precisa l’Agenzia italiana del farmaco. “Con l’obiettivo di utilizzare tutto il prodotto disponibile in ciascun flaconcino ed evitare ogni spreco”, l’Aifa, in accordo con quanto stabilito dalla sua Commissione tecnico scientifica, fa sapere che, “ferma restando la necessità di garantire la somministrazione del corretto quantitativo di 0.3 ml a ciascun soggetto vaccinato attraverso l’utilizzo di siringhe adeguate, è possibile disporre di almeno 1 dose aggiuntiva rispetto alle 5 dosi dichiarate nel Riassunto delle caratteristiche del prodotto (Rcp)”, a proposito del vaccino Pfizer-Biontech.

La dose di vaccino che deve essere somministrata a ciascuna persona è di 0,3 ml. Questa dose – spiega l’Aifa – deve essere estratta in condizioni asettiche e utilizzando siringhe di precisione adeguate, da un flaconcino di vaccino che contiene 2,25 ml, dopo la diluizione prevista con soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. “Eventuali residui provenienti da flaconcini diversi, anche appartenenti allo stesso numero di lotto, non dovranno essere mescolati”, conclude la nota dell’Agenzia italiana del farmaco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata