Olivier Veran: "Superato il picco". Oltre 52 mila morti in Gran Bretagna: nel paese al via sperimentazione di un terzo vaccino. In Germania Merkel incontra i governatori dei Laender per fare il punto sul lockdown parziale

Il ministro della Salute francese Olivier Veran professa ottimismo sulla gestione del coronavirus. “Abbiamo ripreso il controllo sull’epidemia”, dice in un’intervista al gruppo Ebra che possiede nove quotidiani regionali, tra cui Le Progres. Tuttavia Veran ha chiesto anche di non allentare gli sforzi perché “non abbiamo ancora sconfitto il virus”. “Abbiamo ripreso il controllo dell’epidemia”, ha affermato l’esponente del governo di Parigi sottolineando che “il virus inizia a circolare meno. Per dieci giorni consecutivi, il numero dei nuovi casi di Covid-19 è diminuito, il tasso di positività al test e il tasso di incidenza sono calati. Tutto porta quindi a credere che abbiamo superato un picco dell’epidemia”.

Nel Regno Uniti sono arrivati a 52 mila i morti, con più di 1,3 milioni di casi di Covid-19, secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University. Le vittime sono 52.026 e i positivi toccano quota 1.372.884. Intanto in Gran Bretagna è stata avviata la terza sperimentazione di un vaccino. Stando a quanto riporta Bbc, il farmaco, messo a punto dall’azienda farmaceutica belga Janssen, utilizza un comune virus del raffreddore geneticamente modificato per allenare il sistema immunitario alla risposta. Saranno reclutati 6mila volontari che insieme a quelli che saranno trovati in altri Paesi, porteranno il totale a 30mila volontari. A metà dei partecipanti alla sperimentazione verranno somministrate due dosi di vaccino a circa due mesi di distanza. Janssen ha già una sperimentazione su larga scala del suo vaccino in corso in cui i volontari ricevono una dose del farmaco: questa invece testerà se due dosi forniscono un’immunità maggiore e più duratura. Potrebbero essere necessari dai sei ai nove mesi prima che i risultati siano disponibili.

In Germania la cancelliera  Angela Merkel oggi valuterà gli effetti del lockdown parziale, in vigore da quasi due settimane, con i governatori dei 16 Laender in videoconferenza. Nel paese è in vigore un blocco parziale che vede la chiusura di ristoranti, caffè e istituzioni culturali, ma con scuole e negozi aperti. Venerdì il Paese  è stato registrato registrato un record di 23.542 contagi. Lunedì, 10.824 nuovi casi sono stati segnalati dal centro di controllo delle malattie del paese, ma le cifre sono generalmente inferiori all’inizio della settimana a causa del minor numero di test e dei ritardi nelle segnalazioni. Non è chiaro saranno concordate nuove misure più severe o se la cancelliera e i governatori attenderanno una settimana per approvare eventuali nuove restrizioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata