Nuova circolare ai prefetti da parte del ministero dell'Interno: "Nel weekend molte persone assembrate all'aperto e senza mascherine"

Stretta del Viminale per ridurre al massimo gli assembramenti. Il ministero dell'Interno ha dato nuove disposizioni ai prefetti, legate all'emergenza coronavirus: la circolare prevede il "contingentamento degli accessi" in strade e piazze e la chiusura temporanea di specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro".  

Il documento punta a prevenire gli assembramenti all'aperto che continuano a registrarsi soprattutto nei weekend. "Nel recente fine settimana, in diverse località del Paese si sono registrate situazioni di particolare assembramento, in occasione delle quali è stata anche riscontrata una percentuale non irrilevante di inosservanza dell'obbligo di utilizzo delle mascherine – scrive il capo di Gabinetto Bruno Frattasi -. In relazione a tanto, e nella prospettiva di far sì che tale fenomeno venga significativamente a diminuire in corrispondenza dei prossimi fine settimana, si ritiene necessario che le SS.LL. vogliano convocare in via d'urgenza una riunione del Comitato Provinciale per l'ordine e la sicuezza pubblica al duplice scopo di programmare controlli più serrati da un lato, e, dall'altro, concordare con i Sindaci più idonee modalità di applicazione dell'art. 1, comma 4 del d.P.C.M. del 3 novembre u.s., concernente l'interdizione di strade o piazze potenzialmente interessate da siffatto fenomeno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata