Boom di contagi nella regione. Fontana: "Rapida evoluzione, misure organizzative straordinarie"

Boom di contagi da coronavirus in Lombardia. Nelle ultime 24 ore si sono registrati oltre 4000 nuovi positivi, a fronte di circa 36mila tamponi processati, con un rapporto tamponi/positivi che si attesta intorno all'11%.

Numeri estremamente preoccupanti che hanno indotto il presidente della Regione, Attilio Fontana, a emanare un'ordinanza con la quale da giovedì 22 ottobre a venerdì 13 novembre scatterà il coprifuoco dalle 23 alle 5.

"La situazione epidemiologica attuale in rapida evoluzione rende necessaria l'adozione di misure organizzative straordinarie per potenziare l'offerta sanitaria di posti letto da destinare all'emergenza-Covid, cercando di garantire contemporaneamente una adeguata assistenza ai pazienti affetti dalle altre patologie", ha dichiarato Fontana dopo la riunione di Giunta.

Il governatore lombardo ha annunciato la riapertura degli ospedali Fiera Milano e Bergamo. "Le strutture sanitarie temporanee allestite nei padiglioni della Fiera di Milano e di Bergamo riaprono nei prossimi giorni e garantiranno al sistema lombardo i primi 201 posti letto aggiuntivi di cure intensive, che saranno gradualmente occupati", ha spiegato Fontana. "Tutto il sistema Lombardia sta lavorando all'unisono per fronteggiare questa nuova fase dell'emergenza coronavirus, sia a supporto della rete ospedaliera che a beneficio di quella territoriale, attraverso un ulteriore potenziamento dell'esecuzione dei tamponi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata