Chiusura immediata dei locali se non si rispettano le norme

Nuova ordinanza delle Regioni Veneto e Emilia-Romagna per contrastare il Coronavirus. I governatori Luca Zaia e Stefano Bonaccini hanno firmato un'ordinanza – in vigore da Ferragosto – che affronta il tema discoteche  che hanno le caratteristiche per essere aperte sulla base delle norme anti-contagio decise nelle settimane scorse, alla ripresa. Le discoteche al chiuso, infatti, non hanno ancora riaperto. L’ordinanza prevederà che il numero massimo di persone che possono entrare non sia superiore al 50% della capienza massima normalmente autorizzata. E prevede l’obbligo di indossare sempre la mascherina all'interno del locale, compreso durante il ballo, ammesso, va ricordato, solo in presenza di piste all’aperto.

L’ordinanza prevederà che il numero massimo di persone che possono entrare non sia superiore al 50% della capienza massima normalmente autorizzata. E prevede l’obbligo di indossare sempre la mascherina all'interno del locale, compreso durante il ballo, ammesso, va ricordato, solo in presenza di piste all’aperto.

È prevista, poi, è la chiusura immediata del locale, senza alcun rimando ad ulteriori pratiche amministrative, se viene accertato dagli organi di vigilanza il mancato rispetto delle norme fissate dall’ordinanza stessa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata