Serie A, l'Udinese all'ultimo respiro piega il Bologna
Decide al 93' una prodezza del difensore Danilo: finisce 1-0

Una prodezza del brasiliano Danilo al 93' regala i tre punti all'Udinese e beffa il Bologna nel posticipo che ha chiuso la 15/a giornata di Serie A. All'ultimo respiro i bianconeri, reduci da due sconfitte consecutive, si impongono nella sfida della Dacia Arena e confezionano il miglior regalo per i 120 anni di vita del club. Successo, in ogni caso, meritato per i padroni di casa per quanto creato nell'arco del match.  La vittoria consente a Delneri di salire a 18 punti compiendo un sorpasso proprio ai danni dei felsinei (16), costretti a giocare dal 23' della ripresa in dieci per l'espulsione di Pulgar. La squadra di Donadoni parte bene, poi si smarrisce e lascia l'iniziativa ai friulani.

Bologna pericolosissimo dopo pochi minuti con Destro che, da pochi passi, spara alle stelle il traversone di Krejci. Rispondono i friulani con un colpo di testa di Felipe, con palla che si spegne sul fondo. Prova a mettersi in mostra Thereau: il francese scarica il destro, ma non trova lo specchio. Bianconeri vicini al vantaggio con Zapata che si inserisce alla perfezione ma incorna troppo centralmente. Ci prova nuovamente Felipe con un bolide che sorvola la traversa.

Nella ripresa possesso palla bianconero con gli emiliani in atteggiamento di attesa e pronti a colpire di rimessa. Cerca gloria Pulgar, che tenta il tiro dai 25 metri dopo l'appoggio del neoentrato Di Francesco, senza esito. E proprio il cileno rimedia ingenuamente nell'arco di un minuto due cartellini gialli per atterramento di Thereau e proteste: Bologna in dieci dal 25'. Prova ad approfittarne la squadra di Delneri, in evidenza con un colpo di testa di Zapata bloccato da Mirante e poi con una grande occasione sprecata dal neoentrato Perica, che entra in area dopo essersi liberato di Maietta e scarica incredibilmente il destro sul fondo.

Spingono i bianconeri: Thereau manca la deviazione vincente da due passi sulla punizione di Kumns, poi tocca a Mirante opporsi alla grande, con il piede, sul colpo di testa ravvicinato di Perica. Il duello tra il portiere e il croato si ripete: destro dal limite, sempre attento il numero 83. All'ultimo assalto l'Udinese trova il gol decisivo: lo firma Danilo, che insacca con un meraviglioso destro al volo il cross pennellato da Widmer. Brivido finale in area bianconera con la conclusione di Masina con la palla che sfiora l'incrocio alla destra di Karnezis.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata