Lo ha annunciato lo stesso proprietario del club in una nota

Il proprietario del Chelsea Roman Abramovich ha improvvisamente ceduto la “gestione e cura” del club agli amministratori della sua fondazione di beneficenza. La decisione è arrivata dopo che un membro del parlamento britannico ha chiesto al miliardario russo di lasciare la guida della società londinese, in seguito all’invasione russa dell’Ucraina.

Abramovich, che possiede il Chelsea dal 2003, non ha menzionato la guerra nella sua dichiarazione. “Ho sempre preso le decisioni tenendo a cuore l’interesse del Club. Rimango fedele a questi valori. Ecco perché oggi sto affidando agli amministratori della Fondazione di beneficenza la gestione e la cura del Chelsea”, ha detto Abramovich in una nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata