Poi continuerà a svolgere un ruolo di consulenza per altri due anni. Nella stagione 2019/20 il suo nome era stato associato al Milan

Ralf Rangnick è il nuovo manager del Manchester United. Al 63enne tecnico tedesco è stato affidato un incarico ad interim fino al termine della stagione. Lo annuncia il club inglese in una nota. Dopo questo periodo, Ralf e il club hanno concordato che continuerà a svolgere un ruolo di consulenza per altri due anni.

 

“Ralf è uno degli allenatori e innovatori più rispettati del calcio europeo. Era il nostro candidato numero uno per il manager ad interim, a testimonianza delle inestimabili capacità di leadership e tecniche che porterà da quasi quattro decenni di esperienza nella gestione e nel coaching”, ha dichiarato John Murtough, direttore sportivo del Manchester United. “Tutti nel club non vedono l’ora di lavorare con lui durante la stagione a venire, e poi per altri due anni nel suo ruolo di consulente”, ha concluso.

L’interesse del Milan per Rangnick

Il nome di Ralf Rangnick era finito in orbita Milan a cavallo tra il 2019 e il 2020 per sostituire Stefano Pioli al termine della stagione 19/20. La trattativa, che sembrava ben avviata ma osteggiata da Paolo Maldini, è poi saltata visto il grande fine campionato dei rossoneri che hanno confermato Pioli in panchina. I contatti con il tecnico tedesco avevano sancito la frattura tra l’ex Chief Football Officer del Milan Zvonimir Boban e l’ad Gazidis. E anche Maldini più volte aveva espresso il malcontento. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata