Altro titolo per Jorginho dopo la Champions League e gli Europei con l'Italia

(LaPresse) Aspettando l’approdo ufficiale di Lukaku, il Chelsea si prende a Belfast il primo titolo internazionale della nuova stagione. Ai rigori piega èper 7-6 il Villareal, conquista per la seconda volta la Supercoppa Europea, dopo aver perso le ultime tre volte in cui l’ha disputata, e lascia ancora una volta a secco il tecnico basco Unai Emery che alla guida del Siviglia aveva fallito l’obiettivo sia nel 2014 contro il Real Madrid di Ronaldo e nel 2015 contro il Barcellona di Messi.

Altro titolo per l’azzurro Jorginho 

Per Jorginho, entrato al 65′, un altro trofeo dopo la Champions League e il titolo di campione d’Europa con l’Italia. Il regista azzurro non sbaglia dagli 11 metri e questo successo lo aiuta a fare un ulteriore passo nella rincorsa al Pallone d’Oro. La qualità della formazione londinese guidata da Thomas Tuchel ha dominato il primo tempo premiato con la rete di Zyech al 27′ ma ha poi subito la reazione del Villareal. Dopo aver colpito una traversa sul finire della prima frazione poi un palo ad inizio ripresa per una dissatenzione difensiva del portiere Mendy, Moreno ha trovato la rete del pareggio che ha riaperto il match portando il match ai supplementari e poi ai rigori. Dopo gli errori di Havertz e Mandi si va ad oltranza. Decisivo l’errore di Albiol. Il Chelsea così bissa il successo ottenuto nel 1998.

Albiol sbaglia e il Chelsea si aggiudica la Supercoppa

I londinesi partono forte cercando di fare la partita e imporre il gioco mentre il Villareal si limita a ripartite provando a sfruttare gli spazi concessi dai Blues. Dopo una fase equilibrata del match senza particolari brividi, il Sottomarino giallo cerca di alzare il baricentro e a farsi pericoloso ma il Chelsea difende con grande fisicità e al 27′ trova la via della rete con il centrocampista marocchino Zyech. Imbeccato in area dal Havertz, il 28enne nato in Olanda, resta freddo e infila il portiere. Il Villareal prova a reagire senza dare concretezza al suo gioco, il Chelsea continua a fare gioco, sfiora al 36′ il raddoppio con Zouma con un destro da posizione molto ravvicinata. Gli spagnoli tremano ma accettano maggiori rischi e sul finale del primo tempo si buttano in avanti colpendo una traversa con Moreno con un tiro di sinistro dall’area piccola. Nella ripresa la squadra di Emery alza il ritmo per trovare la rete del pareggio e mette subito in difficoltà i Blues. Moreno prima non sfrutta un clamoroso errore di Mendy sul rinvio, spedendo la palla sul palo ma al 73′ non sbaglia e fa centro con un destro da centro area che si infila sotto la traversa dopo un assist di Dia. Si va ai supplementari e poi ai rigori. Albiol sbaglia e il Chelsea trionfa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata