Ora Wembley potrà essere sfruttato al 75% della sua capacità (che è di 90mila posti) per le semifinali e la finale

Confermati i 60.000 tifosi alle semifinali e alla finale di Euro 2020 allo stadio di Wembley. Lo dichiara il governo britannico. Non sono stati ancora forniti dettagli su come i tifosi dall’estero possano partecipare senza doversi sottoporre a quarantena dopo l’arrivo a Londra. Il governo aveva già deciso di aumentare l’attuale capacità della fase a gironi di circa 22.000 ad almeno 40.000 per una partita negli ottavi di finale e per le ultime tre gare del torneo. Ora Wembley potrà essere sfruttato al 75% della sua capacità (che è di 90mila posti) per le semifinali e la finale.

La finale degli europei è diventata anche un caso politico, commentato anche da capi di Stato come il premier Mario Draghiche si è augurato che il match non venisse giocato in un paese ad alto rischio contagi – e come Angela Merkel, che anche oggi ha lanciato un appello alla Uefa: agisca “responsabilmente” vista la diffusione della variante delta del coronavirus nel Paese. Merkel ha detto oggi che sostiene gli sforzi del governo di Londra per garantire il rispetto delle regole igieniche necessarie nello stadio, che ha una capacità di 90mila spettatori. “Spero che la Uefa affronterà questo responsabilmente e non penso che sarà buono se gli stadi saranno pieni“, ha detto Merkel a Berlino.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata