Mercoledì 22 Giugno 2016 - 07:45

Scuola, al via gli esami di Maturità per mezzo milione di studenti

Oggi la prova di italiano, come sempre impazza il tototema

Scuola, al via gli esami di Maturità per mezzo milione di studenti

Al via gli esami di Maturità, che interessano da questa mattina 500mila studenti, impegnati ad affrontare la prima prova, quella di italiano. Sono 12.554 le commissioni d'esame che quest'anno esamineranno 24.991 classi per un totale di 503.452 candidati, di cui 487.476 interni e 15.976 esterni. La seconda prova scritta è in calendario giovedì 23 giugno, dalle ore 8.30, mentre la terza prova scritta, diversa per ciascuna scuola, si svolgerà lunedì 27 giugno. Come ormai da tradizione, è impazzato il tototema e i siti Internet dedicati agli studenti sono stati presi d'assalto. La ministra dell'Istruzione, Stefania Giannini, ha invitato gli studenti a posare i libri e a rilassarsi la notte prima degli esami. "I consigli della vigilia - ha detto intervistata da Rainews24 - sono sempre gli stessi: riflettere, ripassare, studiare, ma anche prendersi una pausa prima dell'esame. La notte prima degli esami non bisogna mai ripassare, ma si deve dormire per avere, il giorno dopo, la libertà di dare il meglio come in una gara atletica".

LA 'NOTTE BIANCA' DEL WEB PRIMA DEGLI ESAMI. Facile a dirsi, un po' a meno a farsi, tanto che il portale Skuola.net insieme a Radio24 ha organizzato la 'notte bianca' del web per la vigilia, con attori, cantanti, prof ed esperti che hanno raccontato come hanno vissuto il loro esame, dando consigli utili per affrontare al meglio la prova. Tanti gli ospiti illustri, da Cristiana Capotondi a Luca Parmitano, da Emma Marrone a Francesca Michielin, da Chiara Gamberale e Willwoosh. Oggi, invece, la diretta Facebook con la ministra Stefania Giannini, che ha consigliato ai ragazzi di impegnarsi nella "gara conclusiva" dei loro studi, di vestirsi di verde portafortuna e ha aggiunto: "Tra le novità previste per il nuovo anno scolastico ci sarà il piano nazionale di 'Scuola digitale', una scuola 2.0, oltre a un differente modo di valutazione per le prove di maturità, che cambierà".

ATTENTI ALLE BUFALE. La prova di italiano è sempre quella che genera più tensione e ogni anno il 'tototema' impazza, ma avere la traccia di italiano prima delle 8.30 insomma resta un'impresa impossibile. La polizia postale e delle comunicazioni, in collaborazione co Skuola.net, ha lanciato la campagna 'Maturità al sicuro', con l'obiettivo di sgormbrare il campo dalle bufale e dalle leggende metropolitane che ruotano intorno alle prove d'esame, per evitare che gli studenti, oltre a perdere del tempo prezioso, possano anche rimetterci del denaro alla ricerca della soffiata giusta.

LE TRACCE. Tentare di indovinare gli argomenti della prova resta, comunque, uno degli sport preferiti dei maturandi che, sulla rete, si scambiano informazioni e pronostici. Per l'analisi del testo i più quotati erano autori come Pirandello, Montale, Pasolini, Leopardi e, naturalmente, Umberto Eco. Sul fronte dell'attualità, invece, si andava dal terrorismo ai Giochi Olimpici, dalle energie rinnovabili alle abitudini di lettura degli ultimi anni. E parte dei pronostici hanno trovato conferma: tra le tracce Umberto Eco, il semiologo scomparso il 19 febbraio, per l'analisi del testo; le donne al voto nel 1946 per il saggio storico; il concetto di confine per l'attualità con citazione di Zanini; il rapporto padre-figlio nel saggio artistico letterario; il Pil al centro del saggio socio economico; l'avventura dell'uomo nello spazio per il saggio scientifico; il valore del paesaggio per il saggio breve storico politico.

LEGGI ANCHE 'Maturità, tutte le tracce della prima prova'

Scritto da 
  • Elena Fois
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Processo a carico di Marco Cappato, accusato di aiuto al suicidio per vicenda dj Fabo

Dj Fabo, Cappato: "Era mio dovere aiutarlo a morire"

L'esponente dei Radicali al processo che lo vede imputato per aiuto al suicidio e per aver accompagnato in auto in Svizzera il 40enne milanese

Matteo Renzi visita la Tegim Telethon a Pozzuoli

Malattie rare: oltre 6mila patologie colpiscono 600mila italiani

Sono casi gravi, spesso letali, e spesso non esistono terapie disponibili