Mercoledì 23 Marzo 2016 - 09:15

Roma, Berlusconi: Bertolaso la più grande occasione per la città

"Io e Matteo Renzi? Siamo molto diversi. Io sono stato un imprenditore, ho dimostrato di saper innovare" ha sottolineato l'ex Cavaliere

Silvio Berlusconi

"Io sono convinto che Bertolaso è la più grande occasione che Roma abbia avuto dal dopoguerra a oggi. Finora i politici di professioni hanno lasciato solo debiti e buche. Oggi Roma non ha bisogno di politici o poeti ma di manager navigati, e Bertolaso in questo senso è il migliore al mondo. E' il nostro Rudy Giuliani. Sono sicuro, sicuro, che saprà aggiustare e risolvere i problemi della nostra capitale". Così Silvio Berlusconi intervistato da 'Radio Cusano Campus'. "E' un fuoriclasse del fare, a Roma serve una guida eccezionale, non uno dei tanti chiacchieroni della politica - ha aggiunto - io credo nell'intelligenza dei romani che non credo vogliano buttare voti. Tutti gli elettori sapranno guardare al di là degli interessi dei partiti che a loro sono simpatici e voteranno secondo i loro interessi, gli interessi di Roma". E ha detto ancora: "Gli altri sono professionisti del blablabla, lui è un campione del fare. Io gli ho visto fare dei miracoli".

SALVINI E MELONI? HO CORAZZA COME BATMAN.  "Salvini e Meloni mi hanno pugnalato? No. Berlusconi è come Batman, ha la corazza" ha aggiunto l'ex Cavaliere."Questa situazione nel centrodestra serve solo a favorire Pd e cinque stelle. Siamo stati io, Meloni e Salvini a chiedere a Bertolaso di candidarsi".

IO E RENZI DIVERSI. "Io e Matteo Renzi? Siamo molto diversi. Io sono stato un imprenditore, ho dimostrato di saper innovare e solo dopo aver costruito tanto mi sono visto costretto a scendere in campo per il terrore che prendesse il potere la sinistra comunista. Renzi si è catapultato a Roma senza essere eletto e governa con voti non suoi" ha sottolineato il leadere di Forzza Italia. Noi siamo stati addirittura lieti che i professionisti della politica che avevamo in Forza Italia se ne siano andati. Oggi con noi ci sono persone che vogliono servire il Paese, non i propri interessi personali. Non possiamo chiudere le porte a chi vorrebbe venire da noi, ma certo non potrebbe avere alcun ruolo decisionale" ha concluso.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Femminicidio, Grasso: Spostiamo il focus verso gli uomini, è da noi che parte il problema

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, aderisce alla campagna di sensibilizzazione #dauomoauomo

Referendum autonomia: alle 12 l'affluenza è del 21% in Veneto, 6% in Lombardia

Dai risultati dipenderà il potere contrattuale dei due presidenti di Regione nell'eventuale trattativa con il governo per ottenere la gestione a livello regionale di materie oggi di competenza centrale

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Il segretario Pd alla festa del quotidiano 'Il Foglio': "Non possiamo arrivare al paradosso che qualcuno è intoccabile, inviolabile, ingiudicabile"

Referendum Lombardia, arrivate le voting machine a Milano

Referendum per l'autonomia, il voto in diretta: Veneto

Ecco i dati (affluenza, voti per il sì e per il no) della Regione Veneto