Martedì 21 Febbraio 2017 - 21:30

Pd, Emiliano: Se vince Renzi, resto e gli rompo le scatole ogni sera

Il governatore pugliese si candida alla segreteria e attacca: "Ha trattato la minoranza in un modo terrificante"

Pd, Emiliano: Se vince Renzi, resto e gli rompo le scatole ogni sera

"Se Renzi vince, io resto nel Pd e gli romperò le scatole tutte le sere per farlo sbagliare il meno possibile". Parola Michele Emiliano, che, durante la registrazione della puntata di Porta a Porta che andrà in onda questa sera su Rai1, parla della sua decisione di candidarsi alla segreteria del partito.  "Noi eravamo tutti e tre candidati alla segreteria del Pd, così è iniziata questa storia unificata dal fatto che Renzi voleva andare subito a elezioni - spiega il governatore della Puglia -. Invece tutti e tre aspettavamo di candidarci e abbiamo chiesto il congresso. Renzi è stato molto napoleonico e ha capito che non riusciva ada andare a elezioni senza pagare il dazio del congresso quindi ha deciso per il congresso con rito abbreviato, in modo da non dare il tempo a tre candidati ordinari come noi di girare l'Italia".

"Ho ritenuto giusto quindi restare nel Pd e sfidare la leadership di Renzi che non è molto amata. Io non faccio parte di nessuna corrente, motivo del mio successo è che io non appartengo a nessuna conventicola. Sono un militante single".

Poi un ultimo attacco all'ex premier: "Mi sono accorto in questi giorni di come Renzi ha trattato la minoranza Dem, in un modo terrificante. Ha spezzato dentro Bersani e i suoi, non dandogli spazio".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Luigi Di Maio a Torino per la restituzione stipendi consiglieri

Parlamentarie M5S, proteste sul web. Il blog: "Sono chiuse"

Molti non sono riusciti a esprimere la loro preferenza, altri non hanno trovato il proprio nome nella lista dei papabili che correranno al proporzionale nelle elezioni del 4 marzo

Assemblea degli amministratori del PD nella Sala dei 500 del Lingotto di Torino

Pd, squadra governo in campo. Renzi: "No polemiche, minoranze garantite"

Il segretario dem: "La convinzione che ci siano posti sicuri è superata. Tutto è molto contendibile. Il posto sicuro in questo caso ce l'ha chi sul collegio i voti li trova"

Carlo De Benedetti ospite a "Otto e Mezzo"

De Benedetti contro tutti: "Riforma popolari segreto Pulcinella, Scalfari ingrato"

L'ingegnere parla del suo rapporto con il potere e non lesina giudizi in vista della prossime elezioni politiche

Giugliano in Campania, militari dell'esercito italiano presidiano la 'Terra Dei Fuochi'

Ok Camera a missioni internazionali: 870 militari in partenza

Quattrocento verranno mandati in Libia, 470 in Niger. Forza Italia e Fratelli d'Italia votano a favore