Giovedì 08 Dicembre 2016 - 11:00

Michael Jordan vince causa: azienda cinese non usi il suo nome

Un marchio di abbigliamento ne sfruttava l'immagine senza averne diritto

Michael Jordan vince causa: azienda cinese non usi il suo nome

La Corte suprema cinese ha accolto il ricorso della leggenda del basket americano Michael Jordan contro un marchio di abbigliamento sportivo cinese per un uso improprio del suo nome. Si chiude così una vicenda iniziata cinque anni fa. La massima autorità giudiziaria della Cina giovedì ha revocato le precedenti decisioni della Corte e ha concluso che la società Qiaodan sport, con sede nella provincia meridionale del Fujian, ha violato i diritti dell' ex stella dei Chicago Bulls. La Corte suprema ha proibito all'azienda cinese di utilizzare il nome della stella del basket in caratteri cinesi sui loro prodotti, ma ha consentito di continuare a usare il suo nome in pinyin ('Qiaodan'), il sistema che permette di scrivere il cinese con le lettere dell'alfabeto latino.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Basket NBA, Utah Jazz vs Brooklyn Nets

Basket, Nba: Belinelli non basta ad Atlanta, Golden State e Cleveland ok

Lonzo Ball diventa il più giovane giocatore di sempre a realizzare una tripla doppia ma i Lakers si arrendono a Minnesota

Basket NBA - Le partite della notte

Nba, nel big match, trionfo Warriors sugli Spurs

I Golden State vanno a vincere a Sant'Antonio: 72 punti in tre per Thompson, Durant e Curry. Vittoria di Portland sui Lakers

Basket NBA: le partite della notte

Nba, Belinelli non basta ad Atlanta, ancora ko Lakers e Oklahoma

Successo per i Brooklyn Nets, alla seconda vittoria di fila su tre partite

Nba, Cleveland batte Boston, infortunio choc per Hayward

Nba, Cleveland batte Boston, infortunio choc per Hayward

Per la nuova ala dei Celtics frattura alla caviglia sinistra dopo uno scontro in volo con LeBron James