Martedì 06 Dicembre 2016 - 21:45

Mattarella: Inconcepibile elezioni anticipate senza una nuova legge

Camera e Senato verrebbero al momento eletti con due leggi differenti

Mattarella: Inconcepibile elezioni anticipate senza una nuova legge

"E inconcepibile indire elezioni prima che le leggi elettorali di Camera e Senato vengano rese tra loro omogenee". E' questo il pensiero del capo dello stato Sergio Mattarella, secondo quanto riporta l'Huffington Post, che cita fonti del Quirinale in merito alla possibilità di portare alle urne gli italiani in breve tempo. Secondo le stesse fonti, il presidente della Repubblica avrebbe ribadito che "il risultato del referendum ha confermato un Parlamento con due Camere, regolate da due leggi elettorali profondamente differenti, l'una del tutto proporzionale, l'altra fortemente maggioritaria con forti rischi di effetti incompatibili rispetto all'esigenza di governabilità". Una nuova legge elettorale sarebbe quindi, scrive l'Huffington Post, "una soluzione obbligata prima che buon senso", ma non solo: "Ovvie ragioni di correttezza istituzionale - prosegue la stessa fonte del quotidiano online - richiedono prima di andare a nuove elezioni di attendere le conclusioni di quel giudizio il cui esito non è ovviamente prevedibile".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz

Porta a porta, ospiti Danilo Toninelli e Matteo Orfini

Pd, Orfini: "LeU? Evitiamo scenari confusi alla D'Alema. No larghe intese"

Per il presidente del Partito democratico Renzi è la prima scelta per palazzo Chigi, senza escluderne però altri. E l'obiettivo da raggiungere alle urne è il 25%

Milano, convegno "Fare pace è un'impresa"

Olocausto, Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita

Sopravvissuta ai campi di concentramento, ha ricevuto la carica per il suo impegno nel campo sociale