Mercoledì 04 Aprile 2018 - 20:45

Derby di Milano senza reti ma con tante emozioni: Icardi sciupone

Il capitano nerazzurro si divora due gol a porta vuota e una sua rete viene annullata dal Var

Milan - Inter

Termina 0-0 l'atteso Derby fra Milan e Inter, recupero della 27esima giornata del campionato di Serie A. Dopo il rinvio per la tragica morte di Davide Astori, le polemiche per la scelta della data in cui giocare e le schermaglie sui biglietti, le due squadre si sono affrontare ed equivalse al termine di 90' e passa vibranti e ricchi di emozioni. Protagonista, questa volta in negativo, Mauro Icardi. Il centravanti e capitano dell'Inter nel secondo tempo si è divorato letteralmente due gol a porta vuota che avrebbero probabilmente messo la parola fine alle velleità del Milan di inserirsi nella corsa alla Champions League. Al bomber argentino è stato anche annullato un gol con il Var, nel primo tempo. La squadra di Gattuso, dal canto suo, ha confermato di avere carattere e voglia di non mollare mai fino alla fine. Anche se hanno creato meno dei nerazzirri, i rossoneri hanno onorato al meglio la memoria del loro ex centrocampista Ray Wilkins deceduti all'età di 61 anni. Un risultato che lascia invariate le posizioni in classifica: l'Inter è quarta con 59 punti, il Milan resta al sesto posto con 51 a -8 dalla zona Champions. Con otto gare ancora da giocare, per la banda Gattuso servirà quasi un miracolo.

Dopo la grande attesa, Milan e Inter scendono in campo sotto la pioggia per l'atteso Derby della Madonnina, recupero della 27esima giornata di Serie A. Nel Diavolo, Gattuso schiera Cutrone titolare e Montolivo al posto di Biglia (squalificato) in regia. Nell'Inter, Spalletti si affida ancora a Rafinha sulla trequarti alle spalle di Icardi con Brozovic a centrocampo al fianco di Gagliardini. Spettacolari le coreografie di un San Siro di fatto tutto esaurito nonostante l'orario infrasettimanale. La curva Sud del Milan espone un enorme striscione con i colori rossoneri e il classico teschio fra due spade. Nel terzo anello troneggiante la scritta: "Fino alla morte". Citazione musicale, invece, per quanto riguarda la curva Nord dei tifosi dell'Inter: "Vivereà è vivere dei guai, così come non hai fatto maià". Il verso è della celebre canzone di Vasco Rossi. Prima dell'inizio della partita, ricordato Wilkins. L'ex compagno di squadra Franco Baresi ha deposto una corona di fiori e una maglia rossonera con il nome di Wilkins sotto la curva. Milan in campo con il lutto al braccio.

Pronti via e Inter subito pericolosa con una proiezione offensiva di D'Ambrosio e un tiro da centro area di Rafinha, respinto dalla difesa  milanista. La replica rossonera è affidata alle iniziative di Suso e Calabria a destra, pericoloso anche un tentativo di contropiede solitario di Cutrone fermato con uno splendido recupero da Miranda. Veemente il pressing da ambo le parti per cercare di soffocare il gioco degli avversari, più propositiva l'Inter che ci prova con un tiro di Candreva respinto da Donnarumma e due con due tentativi dalla distanza di Brozovic. Milan che affida soprattuto alle ripartenze e alle palle da fermo, come al 20' quando ci vuole un miracolo di Handanovic per fermare un tentativo di testa di Bonucci in mischia. Si fanno vedere poi i due centravanti: prima Icardi da limite e poi Cutrone da sotto misura, attenti i due portieri. Presente Donnarumma anche su un debole diagonale di Perisic, ben lanciato in area. Al 37' l'arbitro Di Bello prima convalida e poi annulla, grazie all'intervento del Var, un gol di Icardi in fuorigioco. E' questa l'ultima vera emozione della prima frazione.

Come nel primo tempo, anche nella ripresa parte meglio l'Inter: nerazzurri vicinissimi al gol con un tirocross di Perisic respinto dalla traversa e con un tentativo di Icardi su cui Donnarumma rischia con un intervento goffo. La reazione rossonera è affidata a Kessie e Cutrone, chiuso molto bene da Handanovic. La partita si accende, clamoroso al 66' l'errore di Icardi che spara fuori a porta vuota un assist dalla destra di Candreva solo da spingere in rete. Con il passare dei minuti il Milan prova a prendere in mano le redini del gioco, d'altronde la squadra di Gattuso non ha altro risultato che la vittoria se vuole provare a inserirsi nella lotta per la Champions. In questo modo, però, i rossoneri prestano il fianco ai micidiali contropiedi dell'Inter: al 64' decisiva la deviazione di Donnarumma su cross di Perisic, che toglie dai piedi di Icardi la palla dell'1-0. Inizia la girandola dei cambi, con Gattuso che manda in campo Kalinic e Locatelli al posto di Cutrone e Montolivo. Replica Spalletti con Borja Valero per Rafinha ed Eder per Candreva. Dentro pure Borini per Bonaventura nel Milan. A metà ripresa si fa il pari dei gol annullati, con quello di Cutrone in rovesciata sempre per fuorigioco. E' l'Inter a spingere di più nel finale, ma il risultato resta inchiodato sullo 0-0 fino al triplice fischio finale dell'arbitro, anche perché Icardi in pieno recupero si divora un altro gol fatto calciando in spaccata a lato un cross basso dalla destra di Cancelo.

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Inter vs Cagliari - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2017 2018

Inter, guai per Gagliardini: lesione alla coscia, incerti tempi di recupero

Il centrocampista si era infortunato nel corso del match di campionato contro il Cagliari

Torino vs Milan 1-1

De Silvestri replica a Bonaventura: Toro-Milan 1-1, Belotti sbaglia rigore

I granata infatti perdono una buona occasione per avvicinarsi al gruppetto delle squadre in lotta per l'Europa League mentre i rossoneri prolungano il digiuno di successi

Inter vs Cagliari - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2017 2018

Inter cala il poker: 4-0 al Cagliari che vale il terzo posto

Dopo tre gare senza gol i nerazzurri di Luciano Spalletti passeggiano a San Siro contro i rossoblu sardi