#Verificaifatti: dalle armi alle adozioni. Il Fact-Checking LaPresse-Master di Giornalismo di Torino

Ecco i temi sui quali i giovani giornalisti del "Giorgio Bocca" e gli studenti dell'Università piemontese stanno facendo un lavoro di approfondimento e verifica. I risultati sul sito di LaPresse

Armi, adozioni, auto elettriche, ora legale e inquinamento del Mediterraneo. Sono i temi che i giovani giornalisti del Master di giornalismo "Giorgio Bocca" di Torino stanno approfondendo in occasione della giornata mondiale dedicata al fact-checking (2 aprile).  LaPresse ospiterà sul suo sito i risultati verificati dai giornalisti del Master e dagli studenti del Dipartimento di Culture Politica e Società dell’Università di Torino.

Giornalisti e ricercatori lavoreranno insieme alla redazione dell’Agenzia di stampa per offrire ai lettori chiavi di comprensione, dati e background di fatti controversi e dibattuti. Saranno evidenziate le fonti ufficiali, chiariti tutti i passaggi delle vicende analizzate con l’obiettivo di arrivare ad accendere un semaforo verde per segnalare le notizie vere o una luce rossa per segnalare le notizie false.

1. Le adozioni devono essere più veloci. In Italia ci sono trentamila famiglie che aspettano.
2. L’aumento di armi legali aumenta il numero dei reati.
3. L’auto elettrica è più ecologica di quella con motore diesel.
4. La Ue ha detto stop al cambio d’ora perché porta più costi che benefici.
5. Il Mediterraneo è il mare del mondo più inquinato di microplastiche

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata