Roma, 22 mar. (LaPresse) – “La fornitura di proiettili all’uranio impoverito da Londra a Kiev sarà un ulteriore passo verso l’escalation”. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov. Lo riporta la Tass. Secondo Lavrov la fornitura di proiettili con uranio impoverito a Kiev “ridurrà la capacità dell’Ucraina di produrre cibo di qualità”. Inoltre Mosca “sarà costretta a rispondere tenendo conto della dottrina militare della Federazione Russa”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata