Milano, 4 feb. (LaPresse) – La Germania ha raccolto prove di crimini di guerra in Ucraina. Lo ha detto il procuratore generale del Paese, Peter Frank, in un’intervista pubblicata oggi e ripresa da diversi media internazionali. A suo dire, inoltre, sarebbe necessario un processo a livello internazionale. “Attualmente, ad esempio, ci stiamo concentrando sulle uccisioni di massa a Bucha o sugli attacchi contro le infrastrutture civili ucraine”, ha sottolineato Frank al quotidiano tedesco ‘Welt am Sonntag’.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata