Milano, 22 set. (LaPresse) – “Si terranno referendum e le repubbliche del Donbass e altri territori saranno accettati in Russia. La protezione di tutti i territori che avranno aderito (alla Russia ndr.) sarà notevolmente rafforzata dalle forze armate russe. La Russia ha annunciato che non solo le capacità di mobilitazione, ma anche qualsiasi arma russa, comprese le armi nucleari strategiche e le armi basate su nuovi principi, potrebbero essere utilizzate per tale protezione”. Lo annuncia su Telegram Dmitry Medvedev, vice presidente del Consiglio di sicurezza nazionale della Russia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata