New York (New York, Usa), 28 gen. (LaPresse/AP) – Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite terrà una riunione lunedì su ciò che l’ambasciatrice statunitense Linda Thomas-Greenfield ha definito “il comportamento minaccioso della Russia contro l’Ucraina e l’accumulo di truppe russe ai confini dell’Ucraina e in Bielorussia”. Thomas-Greenfield ha affermato che il dispiegamento di oltre 100.000 soldati al confine ucraino e altri atti destabilizzanti rappresentano “una chiara minaccia alla pace e alla sicurezza internazionali e alla Carta delle Nazioni Unite”. Thomas-Greenfield ha affermato che i membri del Consiglio di sicurezza “devono esaminare attentamente i fatti e considerare ciò che è in gioco per l’Ucraina, per la Russia, per l’Europa e per gli obblighi e i principi fondamentali dell’ordine internazionale se la Russia dovesse invadere ulteriormente l’Ucraina”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata