Kabul (Afghanistan), 19 set. (LaPresse/AP) – Il sindaco ad interim di Kabul Hamdullah Namony ha detto alle dipendenti donne del governo della città di rimanere a casa. Il lavoro sarà consentito solo a chi non può essere sostituta dagli uomini. Il sindaco ha parlato nella sua prima conferenza stampa da quando è stato nominato primo cittadino dai talebani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata