Nairobi (Kenya), 8 set. (LaPresse/AP) – Autorità locali in Etiopia hanno affermato che le forze del Tigray hanno ucciso più di 120 civili negli ultimi giorni a seguito delle sconfitte sul campo di battaglia, in quello che sarebbe uno dei massacri più mortali dei 10 mesi di guerra nel Paese. Sewunet Wubalem, amministratore nella regione di Amhara, ha riferito all’Associated Press che finora sono stati recuperati 123 corpi e si prevede che se ne troveranno altri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata