Washington (Usa), 29 mag. (LaPresse) – Il dirottamento del volo Ryanair e l’arresto del giornalista Raman Pratasevich, eventi che “si sono verificati nel mezzo di un’ondata di repressione da parte del regime di Lukashenko contro le aspirazioni del popolo bielorusso alla democrazia e ai diritti umani”, “sono un affronto diretto con le norme internazionali”. Così la Casa Bianca, che ha annunciato che il 3 giugno gli Stati Uniti reimporranno sanzioni contro nove imprese statali bielorusse. Inoltre, “gli Stati Uniti, in coordinamento con l’Ue e altri partner e alleati, stanno sviluppando un elenco di sanzioni mirate contro i membri chiave del regime di Lukashenko associati alle continue violazioni dei diritti umani e alla corruzione, alla falsificazione delle elezioni del 2020 e agli eventi di 23 maggio”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata