Torino, 27 mag. (LaPresse) – Sono stati condannati a pene carcerarie di 8, 46 e 53 anni tre accusati degli attentati di Barcellona e Cambrils dell’agosto 2017, in cui furono uccise 16 persone. Lo hanno riferito i media spagnoli. Mohamed Houli Chemlal e Driss Oukabir, condannati alle pene più lunghe, sono stati dichiarati tra l’altro colpevoli di appartenenza a organizzazione terroristica, possesso di esplosivi a carattere terrorista. I due sono stati assolti da 14 accuse di omicidio terroristico, perché considerati non direttamente responsabili, così come di 29 accuse di lesioni terroristiche e per imprudenza. Said Ben è stato condannato a 8 anni per collaborazione in organizzazione terroristica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata