Milano, 24 mag. (LaPresse) – La leader deposta della Birmania Aung San Suu Kyi è apparsa per la prima volta in tribunale dal colpo di Stato dello scorso febbraio. Lo ha precisato il suo avvocato Min Min Soe, citato dal Frontier Myanmar: si tratta della prima apparizione da quando è stata incarcerata quasi quattro mesi fa a Naypyitaw. Secondo un messaggio consegnato al suo legale, la Lega Nazionale per la Democrazia “continuerà ad “esistere” anche se sarà sciolta: il partito “è stato formato per le persone, quindi esisterà finché esisteranno le persone”, ha precisato. Secondo il legale, Suu Kyi è apparsa in buona salute e “sta pregando perché tutti stiano bene”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata