Torino, 19 apr. (LaPresse) – “E’ dura, la gente non è contenta, la posso capire”. Jurgen Klopp, che già in passato aveva espresso dubbi su una eventuale Superlega, non cambia idea neanche dopo la nascita ufficiale del progetto, a cui ha aderito anche la squadra che lui allena, il Liverpool. “Non posso dire molto di più perché non siamo stai coinvolti nel processo, non i giocatori, non io – ha ammesso il manager tedesco ai microfoni della BBC prima del fischio d’inizio del match di Premier League con il Leeds – Non lo sapevamo, dovremo aspettare come si sviluppa”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata