Milano, 22 mar. (LaPresse) – Sul caos vaccini in Lombardia “io mi sono fatto l’idea che, da quello che mi dicono anche le persone che ci sono andate, è che i terminali, intesi come l’evento vaccinale, funzionano di fatto, senza eccessive attese. È arrivarci che è un problema. Mi sembra che ad avere seri problemi sia stato l’apparato organizzativo a monte della vaccinazione in quanto tale”. Così a LaPresse Massimo Galli, direttore delle Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. “Tutta la fase di avvertimento e reclutamento delle persone e iscrizione delle stesse ha visto dei seri problemi, a quanto mi hanno detto in diversi. O non riuscivano a registrarsi o non hanno avuto in tempo utile informazioni per andare e cose del genere”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata