Milano, 18 mar. (LaPresse) – Indagini della polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri hanno portato all’espulsione dall’Italia nella giornata di ieri di un cittadino straniero, Nasir Nairi, 28 anni, irregolare sul territorio italiano e rimpatriato in Tunisia. Le indagini della Digos e dei Carabinieri di Torino hanno consentito di accertare che il 28enne, lo scorso ottobre, al termine di una funzione religiosa officiata presso una moschea del capoluoogo piemontese, si era avvicinato all’Imam esaltando l’attentatore parigino responsabile della decapitazione del professor Samuel Paty, e rimproverando il predicatore per aver invece stigmatizzato la predetta azione criminale. L’uomo, in seguito, ospite di un centro d’accoglienza straordinario perché positivo al Covid-19, aveva minacciato di tagliare la gola a diversi operatori sanitari rifiutando ogni regola di convivenza all’interno della struttura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata