Milano, 17 mar. (LaPresse) – “Come è noto il Piano per la cablatura in fibra ottica delle cosiddette aree bianche ha registrato notevoli ritardi in larga parte attribuibili a difetti di impostazione del piano stesso e a vincoli burocratici che hanno rallentato la realizzazione di alcuni investimenti, ma anche di ritardi accumulati dal soggetto aggiudicatario Open Fiber”. E’ quanto ha detto il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti in audizione alla Camera sulla proposta di piano nazionale di ripresa e resilienza. Per Giorgetti “occorre rimuovere al più presto i ritardi e completare con le opportune correzioni il piano. In generale per facilitare lo sviluppo delle infrastrutture digitali si dovrà lavorare ad alcune semplificazioni normative”, tra cui ad esempio “la possibilità di ricorrere a tecniche di scavo a bassa intensità ambientale”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata