Milano, 16 mar. (LaPresse) – “Non mortificare i vaccini che abbiamo con prese di posizione che sì, rispettano il principio di precauzione, ma, considerando importanti precedenti ed evidenze, finiscono per disamorare o peggio sfiduciare le persone dei confronti di un vaccino su cui è fondata gran parte della prossima strategia vaccinale”. Lo ha detto Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, durante un appuntamento sulla sanità organizzato da Rcs Academy, facendo riferimento al caso di AstraZeneca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata