Milano, 12 mar. (LaPresse) – “Meno si chiude, meglio è. Noi lo diciamo da tempo, abbiamo fatto dei protocolli che mostrano come sia possibile aprire in sicurezza. Alcune scelte non le abbiamo comprese prima, non le comprendiamo ora”. Così a LaPresse il segretario generale di Confesercenti, Mauro Bussoni. “Ci dobbiamo adeguare a condizioni che potrebbero anche essere gestite con una maggiore flessibilità, facendo i controlli opportuni. Ad esempio – prosegue – le chiusure che sono state fatte nei sabati e domeniche per i centri commerciali, mentre restavano aperte invece alcune grandi strutture non nei centri commerciali. Non sono state comprensibili. Oppure come quella di tenere aperti bar e ristoranti fino alle 18 e non oltre, che potevano essere gestiti con maggiore sicurezza con i protocolli che erano stati definiti. Alla base di tutto ci sono scelte di natura scientifica che ci vengono date”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata