Roma, 12 mar. (LaPresse) – “Dal 15 marzo al 6 aprile, i Presidenti delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano possono disporre l’applicazione delle misure stabilite per la zona rossa”, “nonché ulteriori, motivate, misure più restrittive tra quelle previste”, nelle “Province in cui l’incidenza cumulativa settimanale dei contagi è superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti; nelle aree in cui la circolazione di varianti di Sars-CoV-2 determina alto rischio di diffusività o induce malattia grave”. È quanto si legge in una bozza del nuovo decreto legge sulle misure di contenimento del contagio da Covid-19, che LaPresse ha potuto visionare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata