Milano, 8 mar. (LaPresse) – La casa di Cisliano dove nella notte è morta soffocata una bambina di 2 anni e mezzo è stata posta sotto sequestro dalla procura di Pavia, che indaga sul decesso. Sono stati trovati numerosi post-it con messaggi definiti dagli inquirenti “preoccupanti” e “inquietanti” nell’appartamento dove la piccola abitava con la madre – fermata per omicidio nella notte e piantonata in ospedale – e due fratelli maggiori che la donna ha avuto da una precedente relazione. Anche con il secondo compagno, padre della piccola, la donna si stava separando in maniera burrascosa. La Procura di Pavia sta indagando proprio su messaggi trovati nella casa di Cisliano che proverebbero i forti attriti tra donna e il compagno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata