Milano, 7 mar. (LaPresse) – “Prima di pregare per tutte le vittime della guerra in questa città di Mosul, in Iraq e nell’intero Medio Oriente, vorrei condividere con voi questi pensieri: Se Dio è il Dio della vita – e lo è –, a noi non è lecito uccidere i fratelli nel suo nome. Se Dio è il Dio della pace – e lo è –, a noi non è lecito fare la guerra nel suo nome. Se Dio è il Dio dell’amore – e lo è –, a noi non è lecito odiare i fratelli”. Lo ha detto Papa Francesco a Mosul, dove sta recitando la preghiera di suffragio per le vittime della guerra.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata