Roma, 5 mar. (LaPresse) – Stop alle cartelle fino al 30 aprile 2021 ma a partire dal 1 marzo 2021 l’agente della riscossione potrà notificare le cartelle di pagamento, che dovranno essere pagate soltanto una volta decorsi sessanta giorni dal termine del periodo di sospensione. E’ quanto si legge in una bozza ancora provvisoria del decreto sostegno visionata da LaPresse. In buona sostanza, i debitori destinatari di tali cartelle potranno decidere se adempiere spontaneamente, anche prima di tale ultima data, ma, fino alla medesima data, le stesse cartelle non produrranno oneri aggiuntivi né l’agente della riscossione potrà dare corso ad azioni cautelari ed esecutive di sorta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata