Milano, 4 mar. (LaPresse) – “La presenza di esercito, protezione civile e volontariato garantisce un’equità distributiva e un flusso omogeneo per non creare, in questo grande desiderio e anche aspettativa sulle vaccinazioni, scoordinamento e disorganizzazione” e avere invece “modalità che omogenizzino e velocizzino il tutto”. Così a LaPresse Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata