Milano, 4 mar. (LaPresse) – Una maxi frode fiscale da 43 milioni è stata smascherata dai finanzieri del comando provinciale di Roma che, nel corso dell’operazione ‘Sordida Charta’, hanno sequestrato beni mobili e immobili per un valore di oltre 25 milioni di euro, denunciando 30 persone all’autorità giudiziaria di Velletri per i reati di emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, indebita compensazione di imposte e contributi con crediti fiscali fittizi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata