Milano, 3 mar. (LaPresse) – Il pm Paolo Storari ha chiesto la revoca dell’amministrazione giudiziaria per Uber Eats, il ramo italiano del colosso del food delivery. L’istanza è stata avanzata nel corso dell’udienza davanti alla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano che aveva ‘commissariato’ la società per caporalato. Le condizioni di lavoro dei rider, per il pm, sono notevolmente migliorate, tanto da consentire alla società di riprendere a gestirsi in autonomia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata