Milano, 3 mar. (LaPresse) – “C’è un aumento rapidissimo della variante inglese che è più subdola e colpisce anche i nostri ragazzi e non possiamo permettercelo: dobbiamo metterli in sicurezza. Ma la scuola non chiude, non ha mai chiuso: i nostri insegnanti sono sempre stati presenti e abbiamo usato tutti gli strumenti”. Così il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a Rainews24. “La parola Dad – ha spiegato – non mi piace, non è una didattica a distanza ma una didattica di riavvicinamento e lo facciamo solo nelle situazioni estreme”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata