Roma, 2 mar. (LaPresse) – “Abbiamo distribuito 52 milioni di dosi entro fine febbraio e ne sono state somministrate 30 milioni. Il che vuol dire che ci dobbiamo tutti rimboccarci le maniche. Noi sull’approvvigionamento e nella capacità di tenere sotto pressione la capacità produttiva delle aziende che stanno producendo questi vaccini.tutti i Governi nella capacità di somministrare effettivamente le dosi che arriveranno”. Così il Commissario europeo per l’Economia, Paolo Gentiloni, nel corso di un’audizione di fronte alle commissioni riunite Bilancio e Politiche dell’Ue di Camera e Senato svolgono, nell’ambito dell’esame della proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza – Recovery plan. Il prefinanziamento fino al 13% sarà disponibile già nel 2021. “Le cifre non collocano l’Ue agli ultimi posti, sono dietro di noi Paesi importanti e sono dietro di noi anche Russia e Cina. Si parla dei vaccini russi, ma l’Italia ha vaccinato sul proprio territorio molto più della Russia”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata