Roma, 2 mar. (LaPresse) – “È istituito un tavolo di confronto presso il ministero della Salute, con componenti in rappresentanza dell’Istituto superiore di sanità, delle Regioni e delle Province autonome, del ministro per gli Affari regionali e le autonomie e del Comitato tecnico-scientifico, con il compito di procedere all’eventuale revisione o aggiornamento dei parametri per la valutazione del rischio epidemiologico, in considerazione anche delle nuove varianti”. E’ quanto prevede il Dpcm firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata